Versione ad alta leggibilità

AMBITO TERRITORIALE DI CACCIA - MASSA-CARRARA 13

 

RESOCONTO IMMISSIONI 2017

 

ATC MASSA - PIANO DI RIEQUILIBRIO FAUNISTICO 2017

RELAZIONE SINTETICA DELLE OPERAZIONI SVOLTE


Con Delibera n. 1/2017,  il CdG ha approvato il Piano di Immissione di Selvaggina previsto per il riequilibrio faunistico in TCP per le specie LEPRE, FAGIANO, PERNICE ROSSA e STARNA per l’anno 2017.

Le operazioni sono iniziate nel mese di febbraio 2017 e ad oggi sono ancora in corso, dovendosi concludere ancora le immissioni di Pernici, di Starne ed alcune immissioni di leprotti estivi attualmente ancora in fase di ambientamento.

Le operazioni di immissione sono avvenute attraverso la partecipazione attiva di cacciatori volontari coadiuvati dalle Guardie Venatorie Volontarie delle Associazioni Venatorie Provinciali, soggetti convenzionati con ATC, ed in particolare sono avvenute come di seguito descritto:

 

Specie LEPRE

Per la specie Lepre il piano prevedeva l’immissione di n. 450 capi totali di cui 210 riproduttori e 240 giovani da ambientare nel periodo primaverile-estivo.

Le immissioni dei riproduttori, iniziate nel mese di febbraio e terminate nel mese di marzo, hanno portato alla liberazione sul territorio di n. 204 capi provenienti in gran parte da ambientamenti di lungo periodo effettuati nel nostro territorio nell’ambito ed in prosecuzione del cosi detto “progetto lepre”.
L’immissione in TCP di lepri giovani,  di età compresa fra 50/60 giorni, è avvenuta dopo un periodo di preambientamento all’interno di recinti mobili elettrificati; il periodo di preambientamento, a seconda dell’età dei soggetti immessi e dell’andamento del loro ambientamento, è stato diversificato per ogni singolo recinto andando da un tempo minimo di 30 giorni fino ad un massimo di 50 giorni.
Considerando l’autorizzazione ricevuta – che prevedeva l’immissione di non più di 240 capi di leprotti – e i dati derivanti dalle esperienze pregresse sulla mortalità della specie immessa con detto sistema sono stati acquistati n. 264 leprotti, provenienti anch’essi per la quasi totalità da allevatori locali inseriti nell’ambito del medesimo progetto.

I recinti elettrificati mobili utilizzati, di proprietà dell’ATC, sono stati installati e gestiti da cacciatori volontari coordinati dalla struttura tecnica dell’ATC. Queste immissioni, definite anche come ambientamenti primaverili-estivi, sono avvenute in due periodi consecutivi:
a) Il primo periodo di ambientamento è iniziato nella prima decade di maggio e si è concluso a fine giugno;
b) Il secondo periodo è iniziato a fine giugno/prima settimana di luglio e si concluderà nei primi 10 giorni del mese di Agosto.

Per specifiche informazioni relative alle immissioni della specie lepre (luogo di immissione, personale che ha effettuato l’immissione, numero dei capi immessi) si rimanda alla visione dello schema riepilogativo specifico per la specie allegato alla presente.

 

Specie FAGIANO


Per la specie Fagiano il piano ha previsto l’immissione di n. 3.785 fagiani totali di cui n. 800 giovani e n. 2.985 adulti.

Le immissioni dei soggetti adulti  hanno portato alla liberazione sul territorio di n. 2.985 capi con un rapporto fra sessi di 1M/1F e con età uguale o superiore a 120 giorni; l’attività svolta è avvenuta grazie alla fattiva collaborazione delle Associazioni Venatorie Provinciali le quali, a seguito di  convenzione sottoscritta con ATC hanno potuto fornite personale volontario costituito sia da cacciatori che da Guardie Volontarie Venatorie che coadiuvando il personale tecnico dell’ATC hanno sovrainteso le operazioni di immissioni.
L’immissione in TCP di fagiani giovani, ovvero di età compresa fra 50/60 giorni, è avvenuta dopo un periodo di preambientamento all’interno di recinti mobili elettrificati o di apposite voliere; il periodo di preambientamento, a seconda dell’età dei soggetti immessi e dell’andamento del loro ambientamento, è stato diversificato per ogni singolo recinto andando da un tempo minimo di 20 giorni fino ad un massimo di 30 giorni.

Per specifiche informazioni relative alle immissioni della specie fagiano (luogo di immissione, personale che ha effettuato l’immissione, numero dei capi immessi) si rimanda alla visione dello schema riepilogativo specifico per la specie allegato alla presente.

 

Specie PERNICE ROSSA


Per la specie pernice rossa si prevede  l’immissione di n. 4650 capi con età non inferiore ai 120 gg.

Le immissioni sul territorio dei capi avverrà, così come è avvenuto per le altre specie, grazie alla fattiva collaborazione dei cacciatori delle Associazioni Venatorie Provinciali e Guardie Volontarie Venatorie che coadiuvando il personale tecnico dell’ATC sovraintenderanno le operazioni di reintroduzione.
Per informazioni relative alle località di immissioni della specie pernice rossa si rimanda allo schema riepilogativo specifico per la specie.

Relativamente alle date di consegna, alla data odierna, non siamo ancora in grado di stabilire le giornate di immissione nei vari distretti. In ogni caso le immissioni avverranno entro i termini stabiliti dalla normativa vigente in materia.

 

Specie STARNA


Per la specie starna si prevede  l’immissione di n. 500 capi con età non inferiore ai 120 gg.

Le immissioni sul territorio dei capi avverrà per questa specie soltanto con l’intervento delle Guardie Volontarie Venatorie che coadiuvando il personale tecnico dell’ATC provvederanno a liberare gli animali sui siti prestabiliti. 
Per informazioni relative alle località di immissioni della specie starna si rimanda allo schema riepilogativo specifico per la specie.

Relativamente alle date di consegna per la pernice rossa e starna non siamo ancora in grado di stabilire le giornate precise di immissione nei vari distretti. In ogni caso le immissioni avverranno entro i termini stabiliti dalla normativa (prima della data di inizio dell’addestramento cani).




project by Fantanet S.r.l.